Tagetik Software entra a far parte di Wolters Kluwer e da oggi diventa CCH Tagetik. LEGGI

×
Seleziona il tuo paese

Basilea II

Basilea II - ora estesa e sostituita da Basilea III- è il termine che identifica il lavoro del Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria allo scopo di aggiornare le normative internazionali sui requisiti patrimoniali delle banche.

Pubblicato nel giugno 2004, l’accordo Basilea II si proponeva la salvaguardia della stabilità del settore bancario (e dunque dell’intera economia mondiale) attraverso il controllo da parte delle autorità di regolamentazione bancaria della quantità di capitale necessaria a garantire la solvibilità delle banche contro i rischi finanziari, le banche dunque non dovevano assumere rischi eccessivi e dovevano tutelarsi da quelli assunti.
Uno degli obiettivi del comitato è stato quello di mantenere una sufficiente uniformità di regolamenti  per evitare il verificarsi di disuguaglianze concorrenziali tra le banche attive a livello internazionale. Una tale norma internazionale avrebbe dovuto contribuire a proteggere il sistema finanziario internazionale in caso di collasso di un grande gruppo bancario attraverso la creazione di esigenze di capital management volte a garantire l’esistenza di  un capitale adeguato per il rischio cui la banca si espone attraverso i suoi prestiti e i suoi investimenti.  Le regole dell’accordo implicano che maggiore è il rischio a cui si espone la banca, maggiore deve essere la quantità di capitale di cui dispone per salvaguardare la sua solvibilità e la stabilità economica globale.

Nel contesto del quadro normativo antecedente il 2008 Basilea II era difficile da attuare e il progresso è stato generalmente lento fino a grave crisi bancaria che quest'anno causati per lo più da credit default swap, i mercati di sicurezza garantiti da ipoteca e derivati simili. Come Basilea III è stato negoziato, questo è stato superiore della mente, e di conseguenza le norme molto più severe erano contemplati, e adottato rapidamente in alcuni paesi chiave, tra cui gli Stati Uniti.

A seguito della crisi finanziaria che ha colpito alcuni importanti istituti di credito è stata elaborata
una nuova versione dell'accordo (Basilea III) con norme molto più severe  per rafforzare il
patrimonio delle banche ed evitare crisi globali future.

scopri come CCH Tagetik Performance Management Software supporta:

basilea III